LOGOPEDISTA

Cos'è e come funziona l'Assicurazione Logopedisti?

La logopedia è una branca della medicina che si occupa di prevenire e curare eventuali anomalie del linguaggio e/o articolazioni della parola. In quanto medico che svolge un'attività professionale però il logopedista può incorrere nell'esercizio della sua professione in danni e sinistri che ne possono mettere in pericolo la professione e il patrimonio. Per questo motivo a partire da agosto 2013 anche per i medici specializzati in logopedia è obbligatoria la stipulazione di una polizza RC professionale idonea a tutelare l'assicurato da eventuali richieste di risarcimento avanzate da soggetti terzi a titolo di risarcimento.

La polizza di assicurazione sulla responsabilità civile del professionista (c.d. R.C.P.) copre tutti i danni che possono essere arrecati ai pazienti durante lo svolgimento della propria attività di Logopedista. In tutti questi casi l'assicurazione serve a tenere indenne l'Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interesse e spese). 


Cos'è l'Assicurazione Professionale Logopedista

L'obbligo di stipulare un'assicurazione professionale fu introdotto nel nostro sistema giuridico nel 2012, ma a causa della poca chiarezza del decreto con cui si era imposto tale obbligo e alla luce di alcune complicazione tecniche nel farlo rispettare, l'obbligo è divenuto operante solo a partire da agosto 2014. L'obbligo di stipulare un'assicurazione professionale persegue due obiettivi: da un lato tutelare i soggetti terzi (clienti) che al professionista si rivolgono, nel caso in cui questi commetta errori e procuri danni durante l'esercizio della sua attività; la presenza della polizza assicura infatti ai clienti un risarcimento sicuro. Dall'altro lato però si è voluto tutelare anche il professionista il quale stipulando l'assicurazione professionale mette al riparo da eventuali richieste di risarcimento il proprio patrimonio personale, costruito in anni di sacrifici. Con la polizza infatti in caso di sinistro avviene una traslazione dell'onere risarcitorio tale per cui se effettivamente danno c'è stato, sarà l'assicurazione ha riparare quanto dovuto, lasciando indenne il patrimonio dell'assicurato. L'assicurazione di responsabilità civile va sottoscritta dal professionista indipendentemente se questo svolge l'attività in forma autonoma, quindi come libero professionista, o in forma dipendente, come dipendente del SSN o come convenzionato al SSN. La polizza professionale copre le eventuali richieste di risarcimento avanzate contro l'assicurato in conseguenza di danni o lesioni da questo cagionati a seguito di:

  • Azioni: fatti e/o comportamenti posti in essere dall'assicurato e idonei a cagionare danni o lesioni a soggetti terzi interessati;
  • Errori: non corretta esecuzione dell'attività professionale dalla quale possono scaturire danni o lesioni a terzi;
  • Omissioni: atto o comportamento che può determinare danni o lesioni a terzi in conseguenza di un non fare da parte del professionista.
  • FAI UN PREVENTIVO